wallstreet

Scommesse derivate

20 maggio 2013 • SocietyComments (0)1598

wallstreet

La scommessa per un investitore in qualsiasi campo, ha un fascino morboso che ha invaso l’animo dell’essere umano in questo ultimo periodo.

Scommettere non riguarda solo il settore sportivo, ma ha trovato terreno fertile nel campo finanziario, con la nascita del titolo azionario definito derivato.
I derivati nati negli anni 2000, stanno sviluppandosi in modo vertiginoso nei vari settori finanziari, attirando milioni di investitori nel mondo.
Il derivato e’ principalmente una scommessa finanziaria, che parte dal presupposto che in futuro potrà verificarsi, con margine di probabilità un evento, con condizioni diverse di partenza, prendendo spunto da un macro argomento economico.
Per semplificare l’esempio e’ come se io scommettessi che domani a Torino pioverà, partendo dal presupposto che il meteo mi offra due possibilità: che piova, facendomi vincere o, al contrario, facendomi risultare perdente.
L’episodio meteorologico, mi permette di affermare che da un macro argomento economico io possa creare strumenti finanziari, legati all’evento principale, per creare nuovi mercati utili per attirare investitori e risorse finanziarie.
Le 2 principali forme di derivati sul mercato azionistico sono i futures e i cosiddetti Cds.
I futures sono derivati basati sul valore delle materie prime: ipotizzando che una merce o un prodotto dal valore corrente di 10 Euro, il prossimo anno sul mercato ne varra’ per esempio 20.
L’ipotesi di questa scommessa si basa su ovvie ragioni di andamento dei mercati, partendo dalle preferenze dei consumatori ad altri fattori, come per esempio, il declino merceologico del bene stesso.
I Cds, dall’inglese credit default swap, si basano sulla previsione che un’azienda o una nazione quotata nel mercato azionario o obbligazionario, andrà presto in default, ovvero fallirà.
I Cds hanno trovato terreno fertile, nello scommettere che paesi come la Grecia, Cipro e tutte le nazioni dell’aerea mediterranea, dichiareranno fallimento.
I Cds si basano su un’idea di default, costruita su basi fragili di struttura economica e patrimoniale di aziende e di Paesi sovrani, come per esempio il nostro paese, invaso da miliardi di debiti e dall’endemica crisi dell’economia .
Gli analisti finanziari, sono preoccupati dal proliferare di derivati di qualsiasi genere, che  hanno creato milioni di movimenti azionari, gonfiando in molti casi, i titoli originari delle imprese quotate in borsa, sopravvalutando il valore stesso degli stocks, con conseguenze catastrofiche, come nel caso dei Monte Paschi di Siena.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Seguici su Twitter e Facebook
e scopri quello che non ti aspetti,Bocciofile Torinesi.