Unknown

Chiude il Forte di Exilles

18 maggio 2013 • CommunityComments (1)1405

Unknown

Chiude il Forte di Exilles per la mancanza dei fondi necessari a garantirne la gestione.  A 13 anni dalla riapertura del complesso, dopo un significativo intervento di restauro conservativo, il Museo Nazionale della Montagna, che assieme alla Regione Piemonte gestisce la struttura, non riesce più a garantirne l’apertura. La regione non avrebbe versato le somme impegnate del 2012, somme comunque insufficienti. Nel 2013 la situazione non sarebbe cambiata.

Il Forte di Exilles è uno dei monumenti più antichi della Valle di Susa, le sue origini sono anteriori al dodicesimo secolo. Situato in una posizione strategica, garantiva il controllo della via via che conduceva alla Francia attraverso il Monginevro. Per questo motivo fu a lungo conteso tra i Savoia e i francesi, distrutto poi ricostruito, modificato nel tempo e destinato a scopi militari fino alla fine della seconda guerra mondiale.

Alla fine del XVII secolo il forte ospitò il mitico quanto misterioso personaggio denominato la “maschera di ferro“, la cui vicenda appassionò il filosofo Voltaire prima e lo scrittore Alexandre Dumas, al punto da spingere entrambi, in tempi diversi, a condurre ricerche sulla vera identità del prigioniero illustre, tuttora sconosciuta

Pin It

Related Posts

One Response to Chiude il Forte di Exilles

  1. [...] decisione di chiudere il forte di Exilles al pubblico è stata presa alcune settimane fa dalla Regione Piemonte in accordo con il Museo della [...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Seguici su Twitter e Facebook
e scopri quello che non ti aspetti,Bocciofile Torinesi.