01sagravaie (1)

Il Canestrello di Vaie: un biscotto nella rete

14 maggio 2013 • Food&WineComments (0)3513

VAIE – Un biscotto nella rete. É il canestrello, dolce tipico del suggestivo paese valsusino, protagonista domenica 12 maggio di una presentazione di fronte  a un gruppo di foodblogger. É stato il produttore locale Luca Gioberto a  predisporre il laboratorio, a preparare l’impasto per poi cuocere sulla fiamma e far degustare ai blogger il delizioso dolce che, secondo gli esperti, risale al Medioevo e che da sempre viene preparato nelle famiglie vaiesi in occasione del Carnevale e delle feste paesane.

La presentazione ai foodblogger (appassionati che  passano buona parte del loro tempo tra i fornelli mostrando online il risultato del loro lavoro) è stata concordata dal Comune di Vaie con BITEG, la Borsa internazionale del turismo enogastronomico, e con Sviluppo Piemonte Turistico,  ente che  si occupa, per la Regione Piemonte, di progetti di marketing strategico, promozione tramite canali tradizionali e web, indagini statistiche e ricerche di mercato.

Il dolce di Vaie è approdato su internet proprio nel giorno dedicato alla “Sagra del Canestrello”, giunta alla 16° edizione, con migliaia di persone che hanno pacificamente invaso il paese per degustare e acquistare il dolce vaiese, passeggiare lungo le vie animate dalle bancarelle con prodotti tipici e artigianali, assistere a combattimenti medievali, percorrere l’itinerario archeologico e il museo della preistoria, ammirare le “vecchie“ Fiat 500 che, per l’occasione, hanno sfilato lungo le vie di Vaie e dei paesi vicini.

Davvero tanti i visitatori che , domenica, hanno preso d’assalto lo stand della Pro Loco in cui i  volontari preparavano e distribuivano i dolci. Ma non tutti sanno che il canestrello deve il suo nome al disegno dello stampo, che ha affinità col verbo piemontese “canesterlè”, cioè ingraticolare con canne ed è ottenuto cuocendo palline di impasto in speciali ferri a tenaglia riscaldati sulla fiamma. Il canestrello è un biscotto che può avere forme e spessori diversi e, a volte, viene aromatizzato con sapori differenti: dal cacao alla nocciola, dal miele al cocco. Molti però preferiscono al versione più tradizionale, con l’inconfondibile aroma della scorza di limone grattugiata. Da qualche anno “Il Canestrello di Vaie” è tutelato dal deposito del marchio di produzione conforme alla tradizione.

La sagra del canestrello di domenica 12 maggio è stata la prima tappa di Gusto Valsusa, il viaggio tra i colori e i sapori della Valle di Susa che propone, da maggio a dicembre, un ricco cartellone di sagre dedicate ai prodotti del territorio. I prossimi appuntamenti saranno domenica 26 maggio ad Avigliana per “Avigliana Mangia Bio”, mostra mercato di prodotti biologici e prodotti del territorio a km zero e domenica 2 giugno a Borgone, per la “Mostra Mercato del Vino e dei buoni sapori” e per il XVIII Concorso Enologico della Valle di Susa.

Bruno Andolfatto

Luca e le foodblogger06sagravaie_proloco01sagravaie01sagravaie (1)02sagravaie01sagravaie 305sagravaie04sagravaieI canestrelli di Vaie 2Canestrello1
Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Seguici su Twitter e Facebook
e scopri quello che non ti aspetti,Bocciofile Torinesi.