casa scaccabarozzi

Casa Scaccabarozzi

11 novembre 2013 • La città che cambiaComments (0)2752

Quella che più comunemente viene chiamata “La Fetta di Polenta” in realtà è Casa Scaccabarozzi, al civico 9 di via Giulia di Barolo, in zona Vanchiglia. Casa Scaccabarozzi è un edificio di nove piani progettato da Alessandro Antonelli – quello della Mole Antonelliana -, la cui moglie Francesca Scacca vi abitò per qualche anno, quando nessuno voleva andarci ad abitare per paura che crollasse. Ha la forma e il colore giallo che ricordano una fetta di polenta (da qui il nome): il lato che da’ su via Giulia di Barolo è di 16 metri, 4.35 invece quello su corso San Maurizio, e solo 54 centimetri la parete dalla parte opposta a quella del corso; i nove piani (di cui due sotterranei) sono collegati da una stretta scala in pietra, e oggi ospitano la Galleria Franco Noero. Le sue fondamenta molto solide le hanno permesso di sopravvivere all’esplosione della Regia Polveriera di Borgo Dora del 24 aprile 1852, al terremoto del 1997 e naturalmente ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. La Società Costruttori Vanchiglia iniziò a costruirla partendo dai primi tre piani nel 1840, poi gli altri due e infine l’ultimo piano, costruito nel 1881. Antonelli deve essere stato un tipo molto particolare, se si pensa che la progettazione dell’edificio è avvenuta più per scommessa che per esigenze abitative. Sicuramente riuscì a far parlare di sé, non solo per il suo talento. Un esempio di originalità, virtù di cui oggi pare si siano perse le tracce. M.G.

casa scaccabarozzi

 

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Seguici su Twitter e Facebook
e scopri quello che non ti aspetti,Bocciofile Torinesi.