IMG_0162

Una cena biblica

23 ottobre 2013 • StyleComments (0)1246

“Verrò, ma che sia una cena seria. Odio quelli che prendono i pasti alla leggera”. La frase, celeberrima è di Oscar Wilde, e fa da occhiello e non solo alla cena di ieri sera che Aldo Vannini, Elena Loewenthal e Margherita Oggero hanno animato agli Imbianchini, la nota trattoria dietro la Gran Madre, sulla Rive Gauche di Torino. La “Cena Biblica”, a base di piatti ispirati dedicati al tema, è un viaggio tra il sacro ed il profano in cui il cibo fa da sfondo, e da pretesto, ad una acuta riflessione sul tema del testo sacro e della sua attualità ai nostri giorni. Serata divertente e piacevole, atmosfera molto simpatica e raffinata al tempo stesso: Vannini gran maestro di cerimonia, le due scrittrici in gran forma. Cucina all’altezza, accompagnata dalla prima di un vino al suo esordio, nuovo ma di cui siamo certi sentiremo parlare: un barbera riserva prodotto nei dintorni di Nizza, rosso corposo che è una scommessa, per ora vinta, dal produttore Beppe Garesio.  Lo scenario, la saletta del primo piano degli imbianchini è perfetto per la serata. Un posto da intenditori, denso e carico di storia, ma sempre attuale e sempre più fascinoso, che dimostra, una volta di più, quante vite possono avere questi posti, troppo spesso trascurati dalla critica e dalla stampa che conta. Insomma una serata davvero riuscita, ed una ce

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Seguici su Twitter e Facebook
e scopri quello che non ti aspetti,Bocciofile Torinesi.