Amiat_Campagna2013

Torino bene comune

20 settembre 2013 • StyleComments (0)1396

Amiat_Campagna2013

Ci sono molti modi per promuovere i comportamenti virtuosi e censurare quelli che non lo sono, o peggio che sono dannosi per la collettività. Amiat sceglie di ringraziare i torinesi che si comportano in maniera civile, nell’ottica di promuovere i comportamenti virtuosi come frutto di una scelta positiva. E lo fa con  una campagna di comunicazione soft ed incisiva allo stesso tempo, in cui mostra la signora elegante che calpesta una gomma da masticare, o il padrone incauto che non raccoglie la cacca del suo amato cane, o la cartaccia che finisce per terra anzichè nel cestino. Ogni soggetto, partendo dalla visualizzazione di un comportamento sbagliato, ringrazia tutti i torinesi che non lo fanno, ribaltando la prospettiva. La campagna è centrata sulle affissioni e sul web, per raggiungere target diversi e rivolgersi con efficacia, finalmente, ad un pubblico più giovane.

Il messaggio è chiaro: il senso civico non si rafforza solo puntando il dito contro chi sbaglia, ma anche ringraziando chi si comporta bene. E la campagna tende al dialogo: se la città è di tutti allora tutti devono considerarla realmente un bene comune. E’ difficile pulire la città se chi ci abita la sporca per pura incuria e leggerezza. Senza pensare che il bene di tutti è soprattutto il bene di ciascun cittadino, e nessun cittadino butterebbe mai una cartaccia, o un mozzicon e di sigaretta, sul pavimento del salotto di casa sua.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Seguici su Twitter e Facebook
e scopri quello che non ti aspetti,Bocciofile Torinesi.