juventustadium

La partita del cuore allo Juventus Stadium per la ricerca sul cancro

10 maggio 2013 • SportComments (1)2805

juventustadium

Nel 2014 la finale di Europa League, il 28 maggio prossimo la Partita del cuore. Lo Juventus Stadium, tempio della Vecchia Signora e gioiellino architettonico, sarà teatro della consueta partita benefica che quest’anno vedrà confrontarsi amichevolmente la Nazionale Cantanti e il team Campioni per la Ricerca.

Molti i nomi prestigiosi in campo: la Nazionale Cantanti, capitanata dal veterano Luca Barbarossa, scenderà sul terreno dello J Stadium con molti nomi prestigiosi tra cui Nicolò Fabi, Marco Masini, i Sonohra, Enrico Ruggeri, Paolo Belli, Nicola Legrottaglie, Raoul Bova. La squadra avversaria, un vero e proprio dream team variegato di campioni sportivi, vedrà schierati l’allenatore della Juventus Antonio Conte, al ritorno su un campo da giocatore, i piloti della Ferrari Fernando Alonso e Felipe Massa, il portiere della Juve e della Nazionale Italiana Gigi Buffon, il capitano della Roma Francesco Totti, Pavel Nedved ed Emiliano Mondonico.

L’incasso della serata verrà devoluto all’istituto Telethon per la cura delle malattie genetiche rare e all’istituto per la ricerca sul cancro di Candiolo.

A presentare la sfida, in diretta su Rai Uno e su Radio Rai,  Fabrizio Frizzi. Telecronaca affidata invece all’inossidabile Bruno Pizzul, commentatore di tantissime sfide della Nazionale italiana negli anni ’90.

 

Pin It

Related Posts

One Response to La partita del cuore allo Juventus Stadium per la ricerca sul cancro

  1. nicola scrive:

    È difficile trovare persone competenti su questo argomento, ma sembra che voi sappiate di cosa state parlando! Grazie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Seguici su Twitter e Facebook
e scopri quello che non ti aspetti,Bocciofile Torinesi.