IMG_1929

La bella lavanderina che lava i fazzoletti

8 settembre 2013 • StyleComments (0)2183

DSC_0169

A Bertolla si festeggia San Grato con la tradizionale festa dei lavandai e la sfilata storica in costume, una esposizione dedicata agli antichi mestieri, ed il fascino intatto di quello che sembra un paesino fuori dal tempo, uguale a sé stesso negli anni, attraverso la storia della città che lo circonda. Il quartiere di Bertolla, al confine con San Mauro nel Nord della città, nacque in seguito ad una bonifica operata tra il 1200 e il 1300 dell’area compresa tra i fiumi Po e Stura. In questa area si insediarono in un primo momento agricoltori, favoriti dalla fertilità delle terre ricavate dalla bonifica. Nel tempo si sviluppò nell’area il mestiere dei lavandai, cui si dedicarono in prevalenza le donne dei nuclei famigliari stabilitisi in quartiere. L’attività si sviluppò a tal punto che in Bertolla si lavava la biancheria delle istituzioni e della borghesia torinese. Oggi il quartiere mantiene intatto il fascino di quella tradizione, festeggiando le vere protagoniste della storia del borgo, le  che lavavano i fazzoletti della città.

DSC_0177IMG_1929DSC_0174DSC_0187DSC_0172IMG_1946IMG_1936DSC_0176
Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Seguici su Twitter e Facebook
e scopri quello che non ti aspetti,Bocciofile Torinesi.