cristiano piccinelli_s 2

Le Ceramiche di Castellamonte

2 settembre 2013 • StyleComments (0)1135

 

images-1

La 53° Mostra della Ceramica di Castellamonte si intitola “Terra di confine”, è organizzata dalla città di Castellamonte, su progetto di Vittorio Amedeo Sacco, e propone più di mille opere realizzate da un centinaio di artisti provenienti dall’Italia e dall’estero. Le mostre si tengono nei palazzi storici del comune del canavese: Palazzo Botton, Castello dei Castellamonte, Casa Gallo e Theatrum. Altre mostre, collegate alla ressagna si terranno a Torino, nel Palazzo della Regione Piemonte, ad Agliè, nel Castello ducale e a Levone, nella Villa Bertot. La mostra è all’insegna della contaminazione, l’arte incontra l’artigianato, il design, l’architettura e la moda. Indaga sui cambiamenti in corso nella società e nella cultura del tempo. Affida alle installazioni, realizzate in ceramica, la ricerca di forme adatte ad esprimere i nuovi significati dell’esistenza, in chiave problematica e visionaria. Il tutto giocato tra i due poli, la terra, la materia, la tradizione della ceramica di Castellamonte, ed il confine, la contaminazione e la ricerca di nuove sinergie espresive e di contenuti. Non mancano le stufe, tradizionale manufatto del territorio. Da segnalare le due personali allestite nei comuni “partner” Levone e Agliè: Alfredo Gioventù, dedicate al rapporto uomo natura e Carlo Zoli, sulla storia delle masche e sul processo per stregoneria accaduto nel 1474 nel paesino di Levana. Per info www.comune.castellamonte.to.it

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Seguici su Twitter e Facebook
e scopri quello che non ti aspetti,Bocciofile Torinesi.