IMG_1788

I taralli più buoni del mondo

27 agosto 2013 • Eating, Food&WineComments (0)4039

IMG_1784

Siamo in Piazza Foroni, o meglio Piazza Cerignola, nel cuore di Barriera di Milano, dove c’è il mercato, secondo me il più simpatico e pittoresco della città, e dove il Tarallificio “Il covo”, quello che fa, secondo me e non solo secondo me, i taralli più buoni del mondo. Il titolare è pugliese di Cerignola, e il tarallo è tipico di quelle parti. Taralli ce ne sono di mille tipi, e ogni regione o paese del Sud ha il suo: eppure i veri taralli sono solo quelli pugliesi, e la ricetta è una sola: farina OO, acqua, sale lievito, olio di oliva, vino il meno possibile, semi di finocchio, se piacciono, ma non per forza. La sugna è una variante, ma irrancidisce il tarallo se non è consumato freschissimo. Il procedimento è laborioso, ed occorrono mani esperte e veloci. Fatto l’impasto lo si stende a forma di cilindro allungato e lo si congiunge ad una estremità. Fatto il tarallo lo si scotta nell’acqua bollente a fuoco vivo, e lo si passa in forno. Ecco il tarallo, croccante, con un gusto pieno, dolce esalato allo stesso tempo. Un trionfo di aroma e di sapore. Biscotto poverissimo e ricchissimo allo stesso tempo. Nel tarallificio di Piazza Foroni c’è tutto questo, l’arte dei pastai, l’aroma del biscotto, l’odore del forno, le ceste di plastica con i taralli appena sfornati dentro, la bilancia per la pesa. I clienti sono tanti che manca il tempo per imbustarli. Le forme ammesse sono due, quella tonda e quella allungata, la tonda è tipica della parte più interna della Murgia o della provincia di Bari, quella ovale, più allungata la si trova nella zona di Cerignola. Da gustare in qualunque momento e con qualunque abbinamento. Se poi volete fare i puristi, consigliabile un rosso corposo tipo l’aglianico, o il primitivo, meglio se pugliese. come il tarallo.

IMG_1783IMG_1785IMG_1788

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Seguici su Twitter e Facebook
e scopri quello che non ti aspetti,Bocciofile Torinesi.