IMG_1786

I “bastardoni”

27 agosto 2013 • Food&WineComments (0)3583

IMG_1786

Si chiamano “bastardoni”, o fichi d’India, anche se in realtà provengono dal Messico. Sono i frutti di una pianta grassa tipica delle zone costiere dell’Italia Mediterranea, il cui fusto ha l’aspetto di tante pale verdi, spesse, l’una che sembra nascere dall’altra. Hanno un sapore molto dolce con un vago retrogusto acidulo e sono coloratissimi, verdi, rossi, arancio giallo. Vanno mangiati freschi, non freddi, dopo aver tolto la parte più esterna, e sono pieni di semi. Ci sono solo in questo periodo. Non sono un prodotto tipico piemontese, ma sono ricercatissimi anche a Torino, e non solo da chi proviene dalle zone di mare. Anzi sono un frutto ed un alimento tipico del sud e della zona costiera italiana.

Ottimi per prepare sorbetti e granite, interessanti i risotti al fico d’india. Li abbiamo trovati al mercato di Piazza Cerignola a Torino, un angolo di Puglia nel cuore di Barriera di Milano. Ottimi, da accompagnare con un vino rosso corposo, magari un Primitivo di Manduria, visto che siamo in tema. Oppure con un bianco secco. Per favore evitate i bianchi dolci.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Seguici su Twitter e Facebook
e scopri quello che non ti aspetti,Bocciofile Torinesi.