images

Su e giù per i monti.

4 agosto 2013 • SportComments (0)2140

Peter Muller oggi

 

Se qualcuno dovesse trovare uno svizzero di mezza età con la bussola in mano che vaga sui sentieri dei boschi valsusini non pensi di dargli una mano: potrebbe offendersi perchè la sua missione è proprio quella di trovare da solo la strada giusta. Già, perchè tra i 2.600 atleti che in queste ore stanno girovagando su e giù per le montagne olimpiche in occasione dei Campionati Mondiali Master di Orientamento c’è anche Peter Muller che oggi è un tranquillo cinquantacinquenne che non ha perso il gusto dell’avventura e che, nel 1984 a Sarajevo e nel 1988 a Calgary vinse l’argento nella discesa libera; e che trionfò nella coppa del mondo di discesa libera nel 1979, nel 1980 e nel 1982, come da foto.

Peter Muller

E chi non sapesse cos’è l’orientamento (o orienteering) clicchi, come abbiamo fatto noi, su wikipedia e scoprirà che si tratta di una disciplina sportiva nata più di un secolo fa nei paesi scandinavi: da to orient, orientare in inglese… semplice no?Ebbene, l’orienteering, o sport dei boschi, consiste nell’effettuare un percorso predefinito caratterizzato da punti di controllo chiamati “lanterne” (paletto con punzone) e con l’aiuto esclusivo di una bussola e di una cartina topografica molto dettagliata a scala ridotta (da 1:4.000 a 1:15.000) che contiene particolari del luogo da percorrere. Luogo di svolgimento sono i boschi, ma possono essere utilizzati gli ambienti naturali in generale

Le due competizioni previste – Sprint e Long Distance – si svolgono a una altitudine media di 2.000 metri slm. sulle Montagne Olimpiche, a Bardonecchia, Claviere, Cesana, Pragelato e Sestriere. La Sprint dal 3 al 5 agosto con la finale Sprint a Sestriere il 5 agosto, la Long Distance dal 6 al 10 agosto, con la finale Long Distance ai Monti della Luna (Claviere/Cesana) il 10 agosto, ultimo giorno di gare. Il Campionato fa parte del programma dei World Master Games Torino 2013. Curiosità: tra gli iscritti figurano sei ultranovantenni e l’età media dei partecipanti è di 59 anni. Lo svedese Rune Haraldsson, classe 1918, con i suoi 95 anni, è il più anziano; sempre svedese la donna più anziana, l’arzilla Astrid Andersson, classe 1921, 92 anni.  B.A.

 

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Seguici su Twitter e Facebook
e scopri quello che non ti aspetti,Bocciofile Torinesi.