5561_442360462526061_423884770_n

Il negozio che non vende nulla

29 luglio 2013 • EntertainmentComments (0)1182

5561_442360462526061_423884770_n 

Tipica attività dei periodi di crisi economica è spingersi in cantina o in soffitta ad aprire i polverosi bauli della nonna alla ricerca di oggetti cui dare nuova vita o nuovo valore. Riciclare e recuperare sono le parole d’ordine, salvo scoprire che buona parte di cio’ che si trova non incontra esattamente i nostri gusti oppure non è della nostra taglia! Ma ciò che non attrae la nostra attenzione potrebbe diventare attraente agli occhi di qualcun’altro… ma come fare?

In città ci viene in aiuto lo Swap Store Torino: ospitato presso un’accademia di danza in C.so Casale 265/A, la sede è stata di recente inaugurata con uno Swap Party il 10 luglio e propone degli appuntamenti per “swappare oggetti e servizi”.
A luglio è aperto il martedì e giovedì dalle ore 16.00 in poi mentre la domenica (almeno 20 persone) dalle 16.00 in poi.

Ma cos’è e come funziona uno Swap Store? In italiano lo traduciamo con Bottega del Baratto: si tratta di un negozio in cui le persone portano i propri oggetti (vestiti e borse, scarpe e cappotti ma anche mobili e alimentari a lunga conservazione) o servizi (sai potare le rose e ti intendi di giardinaggio? Fai traduzioni dallo spagnolo all’italiano? Sai aggiustare un rubinetto che perde?) al fine di barattarli con oggetti o servizi di altre persone.

L’iniziativa è interessante perchè coniuga in modo semplice e diretto molti aspetti alla ribalta nella vita di oggi: l’ecologia e il riciclo, la diminuzione della produzione di rifiuti, l’uso più consapevole di risorse, materiali e conoscenze, la condivisione, lo scambio, le relazioni. S.M.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Seguici su Twitter e Facebook
e scopri quello che non ti aspetti,Bocciofile Torinesi.