familyPrideTorino

Il Pride diventa “Family”

3 giugno 2013 • La città che cambia, OpinioniComments (0)2718

Family Pride

La famiglia al centro. Il Torino Pride, manifestazione dell’orgoglio gay, lesbo, bisex e transgender torna sabato 8 giugno e sceglie di mettere al centro un tema importante, quello della famiglia. <Quante famiglie conosci?> è lo slogan che campeggia sul manifesto ufficiale dell’iniziativa.

La lotta contro l’omo-lesbo-transfobia passa, nell’edizione 2013, dai molti modi per costituire una famiglia, dalla progettualità, dai modi di scambiarsi amore e sostegno. Simbolo del Torino Pride quest’anno sono gli scacchi per giocare uno “scacco matto” alla discriminazione nei confronti di gay, lesbiche, bisessuali e transgender.

In Italia sono circa 100mila i figli con almeno un genitore gay, bambini e bambine spesso vittime di discriminazione. Il Pride 2013 non sarà quindi soltanto un’allegra e colorata manifestazione dell’orgoglio LGBT ma anche, come accade da alcuni anni a questa parte, un momento di rivendicazione dei diritti negati. Al centro delle istanze della comunità sicuramente le unioni gay, tema oggi sempre più attuale, ma anche la tutela e il riconoscimento delle famiglie gay-lesbo. Famiglie invisibili per lo Stato e l’ordinamento giuridico italiano.

Sabato 8 giugno alle 16 migliaia di persone si ritroveranno in piazza Statuto, all’angolo con via San Donato e marceranno per le vie del centro con una serie di precise rivendicazioni: matrimoni e unioni civili con equiparazione alle coppie eterosessuali, possibilità di adozione per le coppie gay, riconoscimento da parte del genitore non biologico, procreazione medicalmente assistita, una legge contro l’omo-lesbo-transfobia, la depatologizzazione della transessualità e la legge sul testamento biologico.

Alessandro P.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Seguici su Twitter e Facebook
e scopri quello che non ti aspetti,Bocciofile Torinesi.