big_bug

Il baco e il buco

29 maggio 2013 • La città che cambiaComments (0)1153

big_bug

 

Le buche nei marciapiedi o nelle strade, con un po’ di fantasia, assomigliano ai bachi, i “Bugs”, che determinano malfunzionamenti nei programmi informatici, e come tali vanno trattati. Possono essere segnalati affinché qualcuno fornisca la soluzione e segnali l’intervento al segnalatore. La stessa cosa potrebbe capitare per le buche, o i giochi danneggiati delle aree bimbi nei giardini, o altri inconvenienti o malfunzionamenti che fatalmente capitano nella vita quotidiana delle città.

Questa, in sintesi è l’idea di CityBug, una comunità virtuale che vuole essere uno strumento per condividere un problema e monitorare le possibili soluzioni, attraverso la segnalazione e, soprattutto, la costruzione di una rete di segnalatori.

L’idea è di due ingegneri, Davide Bertola e Sergio Maria Matone, e il progetto figura fra i 40 vincitori del concorso Smart Cities and Communities and Social Innovation, organizzato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il cui intento è stimolare la nascita di nuove iniziative, nuovi servizi e a investire sul futuro dei giovani e sulle loro idee. CityBug verrà finanziato dal MIUR inizialmente con un capitale di 250 mila €, su circa 6 milioni a fondo perduto destinati al bando.

La presentazione del progetto è avvenuta nell’ambito degli eventi degli SmartCityDays. Secondo Augusto Montaruli, Consigliere della Circoscrizione che studiò e propose una soluzione, per certi aspetti analoga, al problema sulla falsa riga di quella utilizzata in altre città europee e italiane, <Il progetto è decisamente suggestivo e di grande attualità.  Necessità forse di risorse adeguate alle aspettative che può suscitare nei cittadini>. Il progetto comunque non sottovaluta il problema, in quanto prevede una significativa attenzione alla valutazione condivisa in rete delle soluzioni. Sicuramente è un incentivo all’efficienza ed alla costruzione di una cittadinanza attiva rispetto al bene comune e alla comunità.

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Seguici su Twitter e Facebook
e scopri quello che non ti aspetti,Bocciofile Torinesi.