F-chiesa-in-costruz

La chiesa di legno

29 maggio 2013 • La città che cambiaComments (0)2497

F-chiesa-in-costruz

“La città di oggi è multietnica: chi si chiude o rifiuta le contaminazioni non ha futuro”. Carlo Novarino, “padrone di casa” alle OGR in occasione del Festival di Architettura in città, commenta così la presentazione del progetto della prima chiesa ortodossa in Italia. E Novarino è anche stato sindaco di Moncalieri, città dove sorgerà il luogo di culto. Borgo San Pietro è un quartiere di Moncalieri, cresciuto in fretta nel secondo dopoguerra per effetto delle emigrazioni dal sud Italia. La comunità rumena moncalierese è numerosa e integrata. A Moncalieri vivono 3000 rumeni, 100.000 nella provincia di Torino, tre volte tanto tra Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. La Chiesa di Moncalieri sarà costruita secondo la tradizione dei maestri carpentierei di Maramures, regione a Nord della Romania patrimonio dell’Unesco. Alle OGR ne hanno discusso Il Presidente della Fondazione OAT Carlo Novarino, il Vescovo della Diocesi Ortodossa Rumena d’Italia Monsignor Siluan Span, Il console rumeno, l’Architetto Zinelli, l’Assessore Maltese e il Consigliere Chiapello del Comune di Moncalieri.

La contaminazione è la parola d’ordine, l’esigenza di favorire un processo aggregativo per la comunità è una necessità per rendere possibile l’integrazione. La scelta di costruire con le tecniche originali va in questa direzione: contaminazione sociale, culturale, religiosa ed architettonica. La piazza, luogo simbolo della civiltà europea, vero e proprio tratto distintivo della società e della socialità italiana, è il palcoscenico in cui va in scena il processo di costruzione sociale di aggregazione e di integrazione.  “La chiesa per la comunità rumena è molto più di un luogo di culto, è lo spazio in cui l’identità individuale acquista senso collettivo”. Un pezzo di percorso importante verso una società plurale ed aperta. dc.

 

Pin It

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Close
Seguici su Twitter e Facebook
e scopri quello che non ti aspetti,Bocciofile Torinesi.